Negli ultimi anni, la robotica e i sistemi di virtual reality hanno visto un’evoluzione esponenziale dal punto di vista tecnologico e una conseguente diffusione anche nell’ambito dei servizi specializzati in riabilitazione.

Al Santo Stefano siamo molto impegnati su questo fronte e disponiamo di strumenti tecnologici all’avanguardia.

Nel campo del movimento umano, ad esempio, l’elettronica ha creato sistemi che sono di grande ausilio per il recupero e il mantenimento dell’autonomia. Recenti sviluppi nel campo delle neuroscienze, della neurofisiologia e delle scienze computazionali hanno condotto alla teorizzazione di nuovi modelli per l’interpretazione dei meccanismi di funzionamento del sistema motorio. In questo contesto, si è sviluppata la possibilità di sperimentare anche in ambito riabilitativo strategie terapeutiche innovative supportate dalla Realtà Virtuale e dalle applicazioni robotiche.

Robotica
Nuove strumentazioni ad alto contenuto tecnologico si stanno sempre più affermando in ambito sanitario. L’uso di robot per la terapia motoria assistita nella riabilitazione di pazienti con danni al sistema nervoso ha attraversato negli ultimi 25 anni uno sviluppo tale da essere ora la principale novità dell’attuale scenario della medicina riabilitativa.
Al Santo Stefano abbiamo introdotto l’utilizzo dei robot nella pratica clinica per raggiungere l’eccellenza nel recupero della disabilità. La ricerca clinica dimostra che i soggetti con lesione del sistema nervoso centrale (ad esempio dopo un ictus) hanno un grande potenziale di recupero se seguono una riabilitazione ripetitiva, frequente, intensa e orientata al recupero funzionale. Per ottenere questi risultati è molto utile il ricorso ai robot, proprio perché consentono al paziente di effettuare un allenamento ripetitivo grazie ad esercizi divertenti e motivanti, nonché una valutazione oggettiva del progresso raggiunto. Il robot garantisce inoltre un’assoluta aderenza all’esercizio anche in soggetti fortemente compromessi da un punto di vista motorio, nonché una ripetibilità del movimento con una intensità tarata sulle capacità residue del soggetto.
Clicca qui per maggiori informazioni.

Realtà virtuale
La realtà virtuale è una delle più recenti tecnologie a disposizione della riabilitazione. Consiste nel creare ambienti di simulazione nei quali il paziente, con diversi livelli di immersività, può in un gioco d’azione proiettare se stesso e muoversi nello spazio virtuale eseguendo dei compiti. Tali tecniche sono utilizzate anche con i bambini, che possono così interagire nella dimensione del gioco a loro più affine. Il paziente di qualsiasi età viene messo in competizione con se stesso in una situazione ludica, che però è in grado di restituire un feedback immediato e preciso sulla correttezza del gesto e, conseguentemente, un’esatta misura dell’errore che innesca un comportamento correttivo. La realtà virtuale viene da noi applicata per la riabilitazione motoria degli arti e dell’equilibrio, ma anche per il recupero cognitivo, con assegnazione di compiti di attenzione, memoria, esplorazione spaziale e problem solving viso-spaziale.
Clicca qui per ulteriori informazioni.

Laboratorio del movimento
Valutazione strumentale del cammino, oltre che dell’assetto posturale e della morfologia della colonna vertebrale. È quanto offrono i Laboratori per l’Analisi del Movimento e della Postura del Gruppo Santo Stefano.

Queste tecnologie sono un aiuto importante per medici, fisioterapisti e podologi nella fase diagnostica e nel trattamento di un’ampia gamma di patologie neurologiche ed ortopediche ma anche strumenti importanti per la gestione di condizioni di alterato funzionamento dell’apparato locomotore conseguenti a particolari abitudini o attività abitualmente svolte, così come possono fornire preziose indicazioni nell’individuazione delle caratteristiche morfo funzionali degli atleti più rilevanti nella pianificazione dei programmi di allenamento e di recupero dopo infortunio.

Le attività riguardano:

  • Analisi del Movimento ed Elettromiografia di Superficie. La Gait Analysis (analisi computerizzata) è uno strumento diagnostico che permette di studiare meglio gli aspetti della deambulazione del soggetto, individuarne eventuali asimmetrie ed anomalie, e facilitare il clinico nella scelta del percorso terapeutico. Associata alla Gait Anaysis, è possibile effettuare una valutazione dell’attività elettrica dei muscoli che intervengono nella deambulazione.
  • Analisi della postura e della morfologia del rachide. Lo scopo di questo esame è quello di identificare Postura e Movimento dell’Intero Scheletro inclusa una dettagliata ricostruzione 3D del rachide. Ciò permette di superare nelle valutazioni quantitative della Postura e del Movimento la restrizione dell’analisi confinata ai soli arti inferiori, fino ad oggi avvertita come una delle più importanti limitazioni nell’Analisi della Postura e del Cammino.
  • Baropodografia elettronica. La valutazione delle pressioni sulla pianta del piede consente di verificare le eventuali anomalie nella distribuzione dei carichi durante la fase di standing o durante le esecuzioni di trial specifici. Tali informazioni possono essere utilizzate dal clinico per la realizzazione di appositi ausili plantari per cercare di correggere le anomale distribuzioni pressorie plantari. La possibilità di valutare le pressioni plantari durante task motori, trova larga applicazione anche in ambito sportivo: il nostro sistema può essere indossato durante l’attività agonistica per analizzare con accuratezza i cambiamenti significativi dell’appoggio e consentire poi una scelta ottimale, ad esempio sulla tipologia di calzatura da indossare per ottenere migliori prestazioni fisiche.

I nostri Centri ai quali rivolgersi

Quando viene attivato il Programma

Il programma è un elemento costitutivo dei processi riabilitativi personalizzati che vengono elebaorati in queste aree: