Alla clinica Santo Stefano di Ascoli “Venerabile Marcucci” viene utilizzato con riscontri interessanti in termini di recupero, anche a distanza di tempo dall’insorgenza della patologia

Vitalstim®, un trattamento efficace per la disfagia

La disfagia è la condizione di difficoltà della persona nel deglutire. Non riuscire a deglutire rappresenta una grande criticità per ovvi motivi, legati all’impossibilità di alimentarsi per bocca. Ne parliamo con il dr. Alberto Giattini, responsabile della Clinica “Venerabile Marcucci” di Ascoli Piceno.

Dr. Giattini, ci spiega quali sono i fattori che causano la disfagia?
«La disfagia è causata da patologie neurologiche o otorinolaringoiatriche. In ambito neurologico le cause principali sono l’ictus, il trauma cranico, le malattie neuromuscolari, il Parkinson, le demenze in fase avanzata. In riabilitazione viene seguita maggiormente la disfagia neurogena».

Quali percorsi di cura e di riabilitazione i pazienti con disfagia possono seguire?
«Il trattamento è in mano al logopedista o al fisioterapista, che usa tecniche manuali o strumentali. Tra le strumentazioni che riscuotono evidenze scientifiche più interessanti, in termini riabilitativi e di percorsi di cura, vi è senza dubbio il Vitalstim® che, spiegato in termini non tecnici ma giustamente comprensibili a tutti, attraverso l’applicazione di due coppie di elettrodi che trasmettono impulsi elettrici nella zona del collo, consente di stimolare i muscoli deputati alla deglutizione agevolandone così la funzionalità».

Nel Centro “Venerabile Marcucci” di cui lei è responsabile utilizzate il Vitalstim®?
«Si, lo stiamo utilizzando da diverso tempo registrando riscontri interessanti in termini di recupero, anche a distanza di tempo dall’insorgenza dell’evento».

--

IL CENTRO “VENERABILE MARCUCCI” 
Il Centro “Venerabile Marcucci” di Ascoli Piceno, in via dei Narcisi, è operativo dall’autunno del 2016 e rappresenta un punto di riferimento della riabilitazione funzionale, neurologica e ortopedica per il Centro sud delle Marche e per l’Abruzzo, nella presa in carico di pazienti con problematiche complesse, in fase acuta oppure nella prima fase dell’intervento riabilitativo successiva all’evento acuto. Presso il Centro “Venerabile Marcucci” i percorsi riabilitativi sono rigorosamente multidisciplinari, multiprofessionali ed in team, per fornire al paziente le diversificate e integrate competenze di tutte le figure professionali coinvolte nel suo recupero funzionale. Il Centro “Venerabile Marcucci” fornisce riabilitazione anche con elevate tecnologie. Tra le strumentazioni più all’avanguardia certamente la “Realtà Virtuale” che viene applicata alla riabilitazione motoria e cognitiva. Nella struttura di via dei Narcisi trova la sua collocazione anche il Centro Ambulatoriale Santo Stefano, che prima operava in via S. Serafino, per migliorare la qualità dell’offerta complessiva grazie ad una organizzazione sinergica e integrata con il reparto di degenza.