Un progetto che al Centro Cardinal Ferrari è diventato un percorso strutturato con un esito annuale che porta in scena i pazienti

VIDEO. Teatro Terapia, in riabilitazione aiuta a superare limiti motori e cognitivi

 

Teatro in riabilitazione, come terapia e come occasione per superare difficoltà cognitive e motorie. Al Centro Cardinal Ferrari di Fontanellato, un'esperienza che si è ormai consolidata con laboratori strutturati del Servizio di Terapia Occupazionale, condotti nell'arco dell'anno dal Maestro scenografo e regista Matteo Corati. Un percorso che prevede come esito finale la messa in scena di uno spettacolo, con la collaborazione di Carlo Ferrari dell’Associazione Progetti&Teatro di Parma ed il supporto dello staff riabilitativo specializzato del CCF. 

Un appuntamento, ospitato dal Teatro di Fontanellato, sempre più atteso dai pazienti, famigliari, operatori e anche dal pubblico. Un percorso che si rinnova sempre con successo e che vede i pazienti, nella veste di “attori per un giorno”, mettersi alla prova sfidando la propria disabilità e, in diversi casi, quei limiti motori e cognitivi che, se spinti dalla “motivazione a fare”, possono essere superati.

La messa in scena sul palco del Teatro di Fontanellato a giugno ha visto la rielaborazione, curata da Corati, del "Gigante egoista" di Oscar Wilde. Aldilà dello spettacolo in sé, sempre di grande impatto emotivo per tutti e di alta qualità scenica e rappresentativa per l’impegno di registi professionisti, l'iniziativa è un momento importante in termini di esito riabilitativo di un lavoro svolto durante l’anno ed inserito in modo strutturato nel percorso di cura dei pazienti ospiti della struttura.

GUARDA IL VIDEO