La palestra biomeccatronica di tele-riabilitazione permette di portare a casa, già dai primissimi mesi di vita, il trattamento riabilitativo precoce, fondamentale per il futuro sviluppo di bambini a rischio di paralisi cerebrali

Robotica, al Festival di Pisa la “Care Toy”

La robotica applicata allo sviluppo della mente e del cervello in età evolutiva. Fra le novità che verranno presentate al Festival internazionale della Robotica di Pisa dal 7 al 13 settembre c’è anche la Care Toy.  Si tratta di una palestrina intelligente, ideata e sviluppata nell'ambito di un progetto europeo in collaborazione con l'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna, in cui la tecnologia permette di portare a casa, già dai primissimi mesi di vita, il trattamento riabilitativo precoce, fondamentale per il futuro sviluppo di bambini a rischio di paralisi cerebrali. Oltre 2000 sensori, integrati nel sistema CareToy, permettono di misurare e monitorare a domicilio il comportamento dei bambini. Questi dati vengono trasmessi attraverso la rete al centro clinico, dove medici e terapisti seguono il loro andamento, sostenendo le attività di gioco più adeguate allo sviluppo che i genitori potranno svolgere quotidianamente con il bambino. In questo modo a casa e semplicemente giocando con i genitori è possibile per i bambini nati con dei problemi contribuire ad allontanare il rischio di sviluppo nel tempo di disturbi neurologici, o quantomeno ridurne la gravità. La palestrina CareToy è stata sperimentata su un ampio gruppo di bambini nati pretermine con risultati scientifici, pubblicati su riviste internazionali ad alto impatto, che ne hanno dimostrato l'efficacia nella promozione dello sviluppo psicomotorio.

Nell'ambito del progetto CareToy sarà inoltre in esibizione una piattaforma clinica computerizzata dedicata allo studio quantitativo della funzionalità visiva nei primi mesi di vita, indice precoce ed altamente predittivo del futuro sviluppo neuropsicomotorio.

Il Festival internazionale della Robotica è promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna, Centro di Ricerca 'E. Piaggio' dell'Università di Pisa; co-promotori scientifici: Scuola Superiore Sant'Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Consiglio Nazionale delle Ricerche, IRCCS Fondazione Stella Maris, Centro di eccellenza Endocas dell'Università di Pisa. (Fonte Sole 24 ore)

Leggi anche La robotica in riabilitazione