Un problema sia maschile sia femminile che va affrontato per individuare la cura più adatta

A marzo, valutazioni gratuite dell'incontinenza urinaria

Battere l’incontinenza urinaria femminile e maschile, vuol dire soprattutto sconfiggere la vergogna ed il pudore: l’ultimo tabù ancora presente, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Arrendersi all’idea di convivere per sempre con questo problema è sbagliato. L’incontinenza urinaria rappresenta un problema invalidante che condiziona pesantemente la routine quotidiana e la qualità della vita, oltre a pesare sulla psiche fino a causare veri e propri stati di depressione. E’ un problema di rilevanza sociale. Ne soffre un quarto delle donne giovani, il 30% delle donne fra i 50 e 54 anni, e ben il 50% delle donne oltre gli 80 anni. Gli uomini ne sono poco colpiti (tra il 2 e l’11%) ed in genere dopo interventi alla prostata. Non tutti sanno, però, che l’incontinenza può essere efficacemente affrontata.

E’ necessario in primo luogo non nascondere il problema e parlarne con il proprio Medico di fiducia. Al fine di diffondere una maggiore informazione ed attenzione, per tutto il mese di Marzo il Centro Ambulatoriale S.Stefano di Fabriano mette a disposizione gratuitamente i propri Fisioterapisti Specializzati per una valutazione funzionale del pavimento pelvico o, semplicemente, per avere un consiglio. Affrontare il problema, aiuterà a non lasciarsi sconfiggere dall’incontinenza ed individuare la cura più adatta ed efficace.