Riabilitazione è anche l’opportunità di mettersi alla prova.

VIDEO. Oltre la disabilità. Il sogno di tornare a sciare

Dopo un incidente stradale ed un grave trauma cranico, la riabilitazione al Centro Cardinal Ferrari per riprendere a camminare ed essere autonomo. Fino al desiderio di tornare a sciare. A. ha 18 anni, dopo mesi di allettamento sta recuperando gradualmente la capacità motoria. Al Centro segue il programma di Sport Therapy, un percorso nato per offrire ai pazienti l’opportunità di sperimentare prima in luogo protetto, e poi all’esterno, attività sportive, dal nuoto al tiro con l’arco fino al basket in carrozzina. Per A. il sogno è in montagna, prima dell’incidente in auto era infatti uno sciatore di alto livello. Grazie alla collaborazione del Centro con la UISP, nell’ambito dell’iniziativa “Confondiamoci con la neve” ideata per promuovere le attività sportive tra le persone con gravi disabilità, A. ha avuto l’occasione di vivere una giornata sulla neve, in compagnia dello staff e di altri pazienti, nella stazione sciistica di Zum Zeri (Massa Carrara). Alcune prove con il maestro nel campo scuola, il supporto dello staff del Centro Cardinal Ferrari, e poi la sfida: la prima discesa dopo tanto tempo. Solo un inizio, ma già un grande traguardo. GUARDA IL VIDEO

 Confondiamoci sulla neve è una manifestazione che si è ormai consolidata nel corso degli anni, ideata per promuovere le attività sportive (in particolare quelle legate al mondo della neve) tra le persone con gravi disabilità, soprattutto tra i più giovani. Lo sport diventa così un mezzo concreto per favorire la crescita personale, l’autonomia e la piena integrazione. Dalle ciaspole agli sci, passando per lo snowboard; tutte le attività sulla neve nella stazione sciistica toscana sono state seguite da tecnici Uisp, dai tre fisioterapisti del Centro Cardinal Ferrari e da inseganti dell’A.s.d. Skirace. L’uscita sulla neve a Zeri è stata una vera e propria occasione di aggregazione, durante la quale incontrarsi, conoscersi, confrontarsi e stare insieme. Durante la giornata, per tutti i partecipanti è stato possibile sciare e ciaspolare in compagnia nella fantastica località sciistica toscana.

 L’iniziativa, organizzata da Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, dall’Area Neve Uisp e dal Comitato Territoriale Uisp di Parma, con il patrocinio gratuito del Comune di Zeri (MS) e quello del Comune di Albareto (PR) vede la collaborazione delle Associazioni Va’ Pensiero, Skirace A.s.d., Polisportiva Gioco Parma e di Zum Zeri - Passo dei due Santi.