Domenica 1 ottobre, un incontro per promuovere la lettura con la partecipazione del Santo Stefano

Leggimi un libro

La lettura come mezzo privilegiato per sostenere lo sviluppo cognitivo, comunicativo e linguistico del bambino. E’ la filosofia di “Leggimi un libro” in programma domenica 1 ottobre alle 16.30 in piazza Umberto I a Belforte Del Chienti. Un incontro per adulti e bambini che vedrà la partecipazione anche della dottoressa Valeria Ferrari logopedista del Centro Santo Stefano  Riabilitazione di Tolentino insieme alla Pediatra Loredana Piermattei sostenitrice del Progetto "Nati per leggere" e Alberta Ricottini volontaria dell’associazione Sognalibro.

La sinergia tra professionisti sanitari, volontari di associazioni e librai è un’alleanza efficace per sostenere concretamente lo sviluppo dell’abitudine di leggere ai bambini.  Il precoce e quotidiano contatto con i libri e la lettura mediati dalla mamma e dal papa possono influire in modo determinante sullo sviluppo del bambino a livello cognitivo, affettivo, relazionale, comunicativo e linguistico. Le nuove linee guida dei pediatri americani e le recenti frontiere in ambito riabilitativo logopedico documentano in numerosi studi il beneficio che il bambino può trarre dalla lettura ad alta voce.

Ogni bambino ha diritto ad essere difeso e protetto non solo dalla malattia e dalla violenza, ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo.