• LA RIABILITAZIONE
    PSICHIATRICA

La Riabilitazione Psichiatrica

Presso i nostri centri specializzati il paziente viene preso in carico sia in fase acuta che in fase di riabilitazione da un team multidisciplinare che comprende lo psichiatra, che effettua il primo colloquio ed elabora il piano di cure, gli psicologi cognitivo comportamentali, sistemici e psicodinamici, i terapisti specializzati in riabilitazione psichiatrica, gli infermieri e gli operatori socio sanitari, nonché il medico internista, presente in tutte le nostre strutture.

Perchè scegliere il Santo Stefano per la Riabilitazione Psichiatrica

Rivolgersi a noi per la riabilitazione psichiatrica significa affidarsi a un gruppo che ha maturato un’importante esperienza e ha definito specifici percorsi terapeutici per la presa in carico di pazienti di ogni età affetti da patologie psichiatriche in tutte le fasi della loro evoluzione: da quella della manifestazione acuta a quella riabilitativa.

Il moderno approccio alla psichiatria da noi adottato è il modello biopsicosociale che considera la persona nella sua completezza, preoccupandosi di indagare preliminarmente eventuali squilibri fisici, che non di rado hanno un impatto anche sulla salute mentale e di tenere in considerazione il contesto sociale di provenienza ai fini di un miglior reinserimento al termine del percorso terapeutico.

I pazienti che accogliamo
In tutte le nostre strutture, vengono assistiti pazienti affetti da: 

  • Disturbi dell’umore/affettivi (disturbo depressivo, disturbo bipolare)
  • Disturbi di ansia
  • Psicosi in fase di scompenso
  • Disturbi borderline di personalità
  • Disturbi ossessivi-compulsivi e dismorfofobie
  • Disturbi del comportamento alimentare (anoressia e bulimia)
  • Disturbi da dipendenza patologica da alcool
  • Disturbi da dipendenza patologica da sostanze (farmaci, eroina, cocaina,.....)
  • Disturbi da dipendenza patologica da gioco d'azzardo (gambling, ludopatia)
  • Patologie psico-geriatriche
  • Disturbi psichiatrici legati all'età adolescenziale ed evolutiva

Quando il paziente intraprende il percorso riabilitativo, l’equipe multidisciplinare elabora un progetto terapeutico individualizzato e personalizzato in base alle necessità psicopatologiche del paziente, che ha come obiettivo il recupero dell’autonomia nelle attività di vita quotidiana, nelle relazioni interpersonali e nelle abilità lavorative e occupazionali.

Il percorso comprende:

  • valutazione iniziale della disabilità psichica e delle potenzialità del soggetto
  • valutazione del contesto familiare e socio ambientale di provenienza allo scopo di favorirne il reinserimento al termine delle cure
  • identificazione degli obiettivi di riabilitazione psichiatrica e formulazione dello specifico programma di intervento con attività terapeutiche strutturate
  • interventi medici e farmacologici
  • monitoraggio quotidiano del paziente (osservazione del comportamento e risposta alle terapie)
  • colloqui per la valutazione clinica
  • colloqui di sostegno psicologico e psicoterapia individuale
  • valutazione degli esiti del programma in relazione agli obiettivi prefissati

A seconda delle condizioni psicopatologiche del paziente vengono offerte diverse tipologie di intervento dalla fase di acuzie fino alla comunità terapeutica residenziale.

  • intervento in fase di acuzie: accogliamo e trattiamo, in un ambito di degenza ospedaliera, situazioni di crisi e/o acuzie psichiatrica, assicurando un percorso di osservazione e valutazione della crisi e la conseguente attivazione degli interventi necessari alla stabilizzazione del quadro clinico. La durata del ricovero è di 7-15 giorni a seconda dei casi.
  • intervento riabilitativo residenziale: accogliamo adolescenti, adulti e anziani con disabilità psichica. In questa fase viene effettuata una valutazione multidimensionale per elaborare un progetto riabilitativo personalizzato per aiutare il paziente a raggiungere il miglior livello di vita possibile sul piano fisico, psichico, funzionale, sociale e relazionale. La durata del ricovero è mediamente di 30 giorni, ma può essere prolungata.
  • Centro Diurno: è una fase intermedia in cui il paziente prosegue in un contesto semi residenziale (quindi tornando al proprio domicilio la sera) il programma terapeutico riabilitativo personalizzato.
  • Comunità terapeutiche residenziali: Questa soluzione viene presentata ai pazienti che superata la fase acuta non sono comunque  in grado di rientrare al proprio domicilio nemmeno con una soluzione semiresidenziale. ll lavoro comunitario si svolge in base a un progetto individualizzato concordato con l'ospite e la famiglia. Nelle  comunità terapeutiche residenziali, i metodi utilizzati partono dal presupposto che la vita in comune, la condivisione della quotidianità e degli spazi oltre che dei percorsi educativi siano esperienze importanti e di per sé terapeutiche nel promuovere formazione, riabilitazione e crescita personale dell’ ospite.

I Programmi e le Attività Specialistiche

I programmi riabilitativi coprono le seguenti aree:

I nostri Centri ai quali rivolgersi