Dal tagliarsi la barba ad allacciarsi le scarpe, ecco cosa può servire

Disabilità, gli ausili per la vita quotidiana

Disabilità è anche affrontare le ordinarie attività quotidiane, dal tagliarsi la barba o indossare scarpe e vestiti. Sul mercato sono sempre in aumento le novità che riguardano gli ausili legati alla vita di tutti i giorni, considerati “minori”, perché non legati ai problemi di mobilità e postura, ma che in realtà si rivelano utilissimi. Ausili generalmente a “bassa tecnologia”, ma specificatamente progettati con la filosofia accessibile, con accorgimenti che facilitano le attività quotidiane.

Tra i più diffusi vi sono gli ausili per mangiare e bere, si va dalle forchette e cucchiai orientabili ai piatti con bordo rialzato, i primi per agevolare il gesto del portare il cibo alla bocca, i secondi per aiutare chi con un solo arto faccia fatica a raccogliere il cibo. Poi ci sono i coltelli “ergonomici” che richiedono una forza e un’abilità molto minore della posata standard. I bicchieri possono avere una parte tagliata, nella quale si inserisce il naso e che consente una flessione maggiore dove il capo non lo consenta, o essere dotati di beccucci che vengono posti tra le labbra. Per la preparazione dei cibi esistono particolari taglieri multifunzione con morsetti che permettono di serrare vasetti, fette di pane o altri oggetti usualmente utilizzati nelle operazioni in cucina. Alcuni prodotti molto diffusi aiutano la operazioni del vestirsi: infilacalze, infila bottoni, calzascarpe allungati, strip per scarpe che sostituiscono i laccetti.

Altri agevolano nelle operazioni di igiene personale: ad esempio spugne e pettini a manico lungo che permettono di raggiungere con più facilità le parti del corpo da detergere o pettinare anche a coloro che presentano difficoltà nella flesso estensione del gomito o nelle torsioni della spalla. Un vasto numero di altri ausili consente di avere supporto nelle numerose altre attività quotidiane e nel tempo libero: ingrossa penne/matite (nella foto in basso); pinze prensili lunghe più di 70 cm (una sorta di arto allungato); portacarte per il gioco laddove sia difficile sorreggere con una mano un certo numero di carte (si deve considerare che nell’operazione è richiesta una manualità fine); ausili per il giardinaggio; ausili per la lettura nel letto; ausili per sollevarsi ed uscire dal letto e così via.