Ad essere maggiormente colpiti, gli anziani, ma risulta in crescita anche la percentuale di popolazione femminile.

Bpco e asma bronchiale, malattie respiratorie che colpiscono nove milioni di italiani

Broncopneumopatia cronica ostruttiva e asma bronchiale, malattie respiratorie che riguardano circa 9 milioni di italiani. Secondo dati recenti (Fonte Sole 24 ore, 20esimo Congresso nazionale sulle malattie respiratorie di Verona 2017) sono circa 6 milioni gli italiani che soffrono di Bpco, 3 quelli interessati dall'asma bronchiale. Più di 300mila, invece, quelli con asma grave. Ad essere maggiormente colpiti, gli anziani, ma risulta in crescita anche la percentuale di popolazione femminile. La Bpco colpisce prevalentemente dai 50 anni in su, mentre l'asma interessa mediamente età più giovani. Per quanto riguarda il rapporto tra Bpco ed età, intorno ai 50 anni i malati sono circa il 7%, intorno ai 60 la percentuale sale sino a raggiungere l'11-12%, con numeri che raggiungono il 50-55% oltre i 70. In sintesi, 1,5 persone su 10 soffrono di malattie respiratorie ostruttive cronico-persistenti. Fra i soggetti a rischio, spuntano i fumatori: circa 1 su 3 arriva alla Bpco conclamata.

La BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) è una malattia polmonare progressiva, non completamente reversibile, ostruisce le vie aeree, rendendo difficoltosa la respirazione. Pazienti con BPCO, inclusi quelli con bronchite cronica ed enfisema, mostrano sintomi che vanno da tosse ed espettorato a mancanza di fiato durante sforzi anche modesti (anche camminare). Sia la BPCO che l’Asma sono ostruzioni croniche delle vie aeree, hanno sintomi comuni e spesso compaiono entrambi allo stesso paziente. Asma e BPCO comportano infiammazione delle vie aeree ma le caratteristiche intrinseche di tale infiammazione sono molto diverse, e di conseguenza anche la risposta al trattamento. Mentre la limitazione alle vie aeree nell’asma è spesso completamente reversibile, sia spontaneamente o con trattamento, nella BPCO non è mai completamente reversibile e di norma, se continua l’esposizione ad agenti nocivi è progressiva.

Leggi l’approfondimento sulla BPCO sul nostro Blog clicca qui

La Riabilitazione Pneumologica (o Respiratoria) è una disciplina che ha assunto un ruolo primario nel trattamento non farmacologico dei pazienti con malattie respiratorie ad andamento cronico. Si rivolge soprattutto a pazienti che sono affetti da Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)  e Asma bronchiale. La Riabilitazione Pneumologica è un trattamento che, secondo una logica multidisciplinare, combina in modo integrato assistenza medica ed infermieristica, terapia farmacologica, terapia riabilitativa, supporto psico-nutrizionale, norme comportamentali e programmi educazionali con lo scopo di aiutare i pazienti affetti da malattie respiratorie croniche, al controllo dei sintomi e al miglioramento, giorno dopo giorno, delle loro attività.

Leggi di più sul nostro blog clicca qui