Organizzata una festa che è stata l'occasione pre presentare il progetto di Pet Therapy

Benvenuta Bea, l’Rsa adotta una cagnolina a beneficio degli anziani

La cagnolina Bea si avvicina ad un’anziana ospite della Rsa e quest’ultima si lascia andare alle coccole dell’animale con un bellissimo sorriso solare.

“Ecco, tutto ciò vale molto più di tante parole”, è il commento della dottoressa Monica Pennesi, direttore della Rsa di Montecosaro “Santa Maria in Chienti”, che assiste alla scena proprio mentre stava spiegando i vantaggi della filosofia pet friendly nella qualità della vita sia degli ospiti che degli operatori.

“Questa ne è la dimostrazione più autentica”, continua la Pennesi, commentando lo spontaneo siparietto.

Nei giorni scorsi, nell’Rsa in contrada Cavallino, si è tenuta una festa tutta dedicata alla dolce cagnolina Bea ed alla presentazione del progetto di Pet Therapy rivolto agli ospiti della struttura.

 Bea è una cagnolina di otto anni che fa ormai parte dell'equipe di Pet Therapy della struttura. Selezionata per le sue qualità e addestrata, oggi la Rsa la impiega in percorsi aperti a tutti gli ospiti e anche in programmi specifici come quello dedicato alla demenza e all’Alzheimer. La sua storia ha anche un valore sociale e legato al territorio. Bea infatti proviene dal canile di Camerino che, dopo il tragico terremoto, si è trovato in difficoltà nella gestione di 300 cani. La Rsa, con l'aiuto di esperti cinofili, ha avviato una collaborazione con il canile per l'adozione di un cane che potesse essere utile ai progetti di pet therapy già in corso presso la struttura con l'aiuto di cani esterni dell’Associazione Castel Lornano Macerata. Bea oggi vive in struttura, in un'area a lei dedicata, un box con recinto allestito nel rispetto delle norme igieniche. C'è un'equipe coinvolta nella sua gestione ma Bea ha conquistato tutti, anche i famigliari se ne prendono cura e chiedono di poterla portare a passeggio, confermando la positività della filosofia pet friendly che in questo modo è entrata a far parte appieno della vita della Rsa. 

L’iniziativa è stato un momento aperto a tutta la cittadinanza, molto partecipato anche dagli amanti degli amici a quattro zampe.

Dopo l’intervento della Pennesi, hanno preso la parola Federica Zucchini, operatore pet therapy e veterinaria comportamentista dell’Associazione Castel Lornano Macerata, Andrea Zenobi, educatore cinofilo specializzato nei cani da assistenza/allerta medica e operatore Pet Terapy dell’Associazione Castel Lornano Macerata e di Ania Pettinelli, responsabile canile Camerino “rifugio del cane di Colle Altino”.

Poi si è lasciato spazio alla festa vera e propria con un po’ di musica e cabaret nel giardino della struttura, momento che è servito anche per far conoscere Bea “e condividere la nostra filosofia pet friendly che è parte integrante della nostra organizzazione lavorativa – ha detto la Pennesi - finalizzata alla qualità della vita in struttura di ospiti ed operatori”.