La comunità Beata Corte è una struttura residenziale psichiatrica divenuta negli anni un importante centro di riferimento nelle Marche per la riabilitazione psichiatrica di adolescenti fra i 12 e i 18 anni.

Beata Corte Beata Corte Serrapetrona (MC)
L’inserimento all’interno della comunità terapeutica permette di:
  • attivare un processo di cura che tende a rendere manifeste le potenzialità ed i livelli di autonomia ancora inespressi
  • attuare interventi precoci in adolescenti con patologie in cui è necessaria una presa in carico strutturata per prevenire l’instaurarsi di una carriera psichiatrica contenere e ridurre evoluzioni più gravemente disabilitanti
  • decomprime i momenti di alta tensione familiare che possono generare circuiti di disagio crescente
  • promuovere esperienze di vita e di relazioni “riparatrici” tenendo conto sia delle problematiche psichiatriche, sia dei bisogni socio-educativi
  • mantenere i rapporti fra ospite e famiglia per la formulazione di un piano di intervento globale
  • lavorare in rete con i servizi invianti nell’ottica di una collaborazione nella progettazione dei percorsi individuali degli ospiti, con incontri e verifiche, fino a progetto ultimato
  • mantenere i contatti con i referenti sociali (scuola, parrocchia, ecc.) che consentano l’appropriarsi di un ruolo attivo nel tessuto ambientale, sociale e lavorativo di provenienza del paziente attivare, qualora necessario,
  • l’inserimento in strutture a minore intensità terapeutico-riabilitativa per favorire una graduale dimissione e progressiva autonomia.

Aree di Intervento

Siamo specializzati nella riabilitazione psichiatrica rivolta ad adolescenti affetti da disturbi comportamentali e da patologie di interesse neuropsichiatrico.
In particolare ci occupiamo della presa in carico di adolescenti con problematiche di carattere psichico, affettivo, relazionale, comportamentale e psicopatologie tipiche dell’età evolutiva diagnosticate come psicosi, disturbi di personalità borderline, doppia diagnosi.

Modalità di Intervento

  • Riabilitazione in regime residenziale con inserimento all’interno della comunità terapeutica.

Programmi e Attività Specialistiche

I programmi riabilitativi coprono le seguenti aree:

L’equipe multidisciplinare sviluppa progetti individuali terapeutici e programmi di riabilitazione psichiatrica con l’obiettivo di restituire e mantenere nei giovani il più elevato livello di autonomia e limitarne il rischio involutivo.


Progetti individuali terapeutici

A seconda di quanto previsto dal progetto individualizzato di ognuno, i ragazzi partecipano alle diverse proposte terapeutico-riabilitative ed educativo-pedagogiche.
Oltre ai colloqui terapeutici individuali, durante la giornata sono previsti diversi gruppi di lavoro che si alternano nell’arco della settimana:
  • gruppi educativi-pedagogici finalizzati all’organizzazione e gestione della vita in comune e degli ambienti di vita e della cura del sé, di apprendimenti socio affettivi e relazionali
  • gruppi emozionali e terapeutici volti al riconoscimento e all’espressione delle proprie emozioni in un’ottica di priorità del vissuto rispetto all’agito
  • gruppi cognitivo-comportamentali finalizzati al riconoscimento delle strategie adattive
  • gruppi per la gestione e organizzazione degli spazi relativi al tempo libero e alle attività sportive


Programmi di riabilitazione psichiatrica

La nostra comunità adotta adotta una metodologia integrata che prevede modelli multipli di osservazione e di intervento:
  • L’approccio psicoanalitico ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle funzioni dell’Io e di una maggior consapevolezza e padronanza del proprio mondo interno considerando le relazioni tra conflitti inconsci e meccanismi di difesa.
  • L’approccio cognitivo comportamentale prevede una modalità più direttiva al fine di ottenere una riduzione dei comportamenti disfunzionali e un miglior adattamento all’ ambiente sociale con interventi anche di tipo psico-educazionale e di social skill training.
  • L’approccio sistemico relazionale prevede invece una modalità di osservazione secondo un’ottica di complessità e circolarità prendendo in considerazione tutti i sottosistemi e le varie relazioni che si vengono a creare all’ interno della comunità.
Il programma è strutturato in tre diverse fasi:
  • Prima fase: recupero fisico, psicologico e trattamento terapeutico; apprendimento e rispetto delle regole comunitarie; creazione della relazione con l’operatore; partecipazione alle attività terapeutiche e di laboratorio.
  • Seconda fase: rielaborazione della propria storia personale; partecipazione alle attività terapeutiche e di laboratorio; consolidamento delle proprie capacità (lavori di gestione della casa, reinserimento scolastico, inserimento lavorativo, ecc.).
  • Terza fase: verifiche in famiglia; verifiche del percorso comunitario; gestione del tempo libero; creazione di reti di sostegno e relazioni amicali esterne alla comunità.
La giornata tipo alla struttura residenziale psichiatrica prevede l’alternanza tra momenti di attività comune e strutturata e momenti di autonomia. L’organizzazione giornaliera si differenzia durante l’anno e tiene conto della frequenza scolastica e di corsi di orientamento professionale dei minori.

Come Accedere

L’accesso alle prestazioni assistenziali della struttura residenziale psichiatrica avviene dall'ospedale o dal domicilio, su invio del Distretto Sanitario/Dipartimento Salute Mentale o del Medico di Medicina Generale/Pediatra di libera scelta.
La durata del percorso di riabilitazione psichiatrica è strettamente individuale e stabilita in accordo con il servizio inviante. Di norma, il programma ha una durata di 6 mesi, che possono essere prolungati fino a un massimo di 36 mesi.

L'Equipe Multidisciplinare

Coerentemente con la complessità dell'intervento riabilitativo offerto, il team che opera in struttura è multi-professionale ed è composto da:

La struttura

Situata sul lago di Caccamo di Serrapetrona, in provincia di Macerata, Beata Corte dispone di 20 posti letto accreditati dalla Regione Marche.

Contatti

Beata Corte