A Gradisca il 13, a Porto Potenza il 20 gennaio. Intanto,ecco le classifiche...

Basket in carrozzina, le prossime partite del campionato

Sosta natalizia per il campionato di serie A di basket in carrozzina.Per la  S.Stefano la corsa non si ferma di certo e riprenderà nel 2018, il 13 gennaio, con la trasferta di Gradisca mentre il prossimo match a Porto Potenza sarà il 20 gennaio:tutti invitati al PalaPrincipi di Porto Potenza per gustarsi, a ingresso gratuito, lo spettacolo del basket in carrozzina.

L'ultima partita 2017, come è andata. Sconfitta di misura (57-59) per la S. Stefano – Ubi Banca Porto Potenza nel big match contro Cantù, scontro diretto tra le due capolista per il primato solitario in classifica. Quella di sabato scorso (16 dicembre) al PalaPrincipi di Porto Potenza è stata una partita incredibilmente bella, intensa, vibrante, con mille emozioni, fino all’ultimo. Uno spot per il basket in carrozzina. Ma soprattutto, il match di sabato, nonostante il verdetto del campo, più che come una sconfitta suona come la definitiva consacrazione della squadra allenata da coach Ceriscioli come grandissima big di questo campionato e reale candidata alla vittoria finale del tricolore. Onore al Cantù ma i portopotentini se la sono giocata ad armi pari con i campioni d’Italia sia tecnicamente che tatticamente, evidenziando una certosina preparazione del match da parte di coach Ceriscioli e un’ottima organizzazione di gioco. Ma soprattutto un’autostima e una tenuta mentale che li ha portati a recuperare per ben 3 volte un vantaggio in doppia di Cantù (due volte +10 e una volta + 12) restando sempre connessi alla partita dal primo all’ultimo secondo del match, senza mai demoralizzarsi e continuando a ricercare sempre il proprio gioco. Proprio questa forza mentale e coscienza delle proprie capacità è la vera grandissima crescita fatta registrare dai ragazzi di coach Ceriscioli rispetto allo scorso campionato quando già la squadra aveva fatto sudare le famigerate sette camicie a Cantù, in semifinale scudetto, per poter accedere alla finale, poi vinta contro Porto Torres. Top scorer del match il portopotentino Andrea Giaretti (19 punti), protagonista di una grande prova in un match in cui era altissima la pressione. Il canturino Berdun ne ha messi 18. Miglior rimbalzista per Porto Potenza Enrico Ghione mentre re degli assist del match il transalpino della S. Stefano-Ubi Banca Sofyane Meiaoui.

La “favola” di Mirella. 40 minuti in campo. Due su due al tiro, in un momento delicatissimo del match, e percentuale  realizzativa cristallina del 100%. Il PalaPrincipi che si alza tutto in piedi. I compagni e il coach che al primo time out la sommergono di abbracci. Il tutto sotto gli occhi del suo allenatore della Nazionale femminile, Carlo Di Giusto. Il pomeriggio di sabato scorso (16 dicembre) per Mirella Feltrin è stato molto simile ad una favola. La vicentina in casacca portopotentina, nazionale femminile, come detto ha giocato tutto il match restando glaciale quando le sono capitate due occasioni in due momenti in cui la palla pesava una tonnellata. E’ riuscita a metterle entrambe finendo a referto con la percentuale piena del  100% nelle realizzazioni.

SETTIMA GIORNATA – I RISULTATI

SBS Montello - GSD Porto Torres                                                        49-73

Pol. Nordest  - Cimberio HS Varese                                                    47-54

S. Stefano UBI Banca - UnipolSai Briantea 84 Cantù                            57-59

Santa Lucia Roma - DECO Group Amicacci Giulianova                        69-65

 

SETTIMA GIORNATA – LA CLASSIFICA

14 UnipolSai Briantea 84 Cantù

12 S. Stefano UBI Banca

10 Santa Lucia Roma

8 DECO Group Amicacci Giulianova

6 Cimberio HS Varese

2 SBS Montello

2 Polisportiva Nordest

2 GSD Porto Torres