Sabato prossimo ultima di campionato e big match a Cantù. Poi, dopo il marzo dedicato alle coppe, in aprile andranno in scena le semifinali scudetto

Basket in carrozzina, si gioca il 3 marzo

Attesa per il prossimo turno del campionato di basket in carrozzina, l’ultimo della regular season, in programma sabato 3 marzo, che mette in menù un doppio incrocio in vetta che definirà la griglia di partenza dei play off: S Stefano-Ubi Banca andrà a Cantù mentre il Santa Lucia Roma è atteso dalla Deco Group Amicacci Giulianova.

Poi, dopo il marzo dedicato alle coppe, in aprile andranno in scena le semifinali scudetto.

Traguardi raggiunti

Continua il ruolino di marcia pazzesco della Santo Stefano Ubi Banca che resta saldamente prima, solitaria, al comando del campionato e, al termine di un derby dell’Adriatico dall’alto tasso di spettacolarità, infila la dodicesima vittoria della stagione su 13 gare (80 a 74 il finale).

Sabato il PalaPrincipi è stato teatro di un autentico big match tra le due squadre al momento più in forma del campionato. Un Giulianova sulle ali dell’entusiasmo, dopo aver battuto una settimana prima i campioni d’Italia di Cantù, ha fatto visita alla capolista portopotentina, grande protagonista del torneo.

Per oltre metà partita Santo Stefano sotto nel punteggio con gli abruzzesi con percentuali altissime al tiro e i portopotentini molto imprecisi soprattuttto da sotto le plance.

Poi coach Ceriscioli ha catechizzato i suoi che hanno iniziato col pressing alto ed hanno ingranato la marcia. A suonare la carica una doppia tripla consecutiva di Mahiaouoi e alcune conclusioni dalla media distanza di capitan Tanghe  (nella foto) che hanno ricucito lo strappo nel punteggio a partire dalla seconda metà del terzo quarto.

A quel punto i neroverdi di Porto Potenza hanno preso in mano le redini del gioco e per gli abruzzesi non c’è stato più nulla da fare.

Finiscono il match in doppia cifra Mehiaoui con 29, Tanghe con 20 e Ghione 10. Per Giulianova in doppia cifra l’ex di turno il coreano Gim con 20, il polacco Macek con 16, De Maggi con 12 e Marchionni 11.

Al termine del match molte le note positive per la formazione di coach Ceriscioli: innanzitutto l’importanza di aver vinto contro una formazione in grande spolvero. Ma soprattutto la grande prova di forza di aver invertito la tendenza di un match partito male e proseguito peggio fino al terzo quarto inoltrato.

Altro dato molto positivo, il recupero di Enrico Ghione.

Un gruppo che non molla mai

Una squadra che non si disconnette mai. E’ una delle caratteristiche principali dei ragazzi di coach Cerisicoli di quest’anno. Lo hanno dimostrato in tutte le gare di questo campionato. Ed è stata la forza anche sabato scorso.

Un match partito male e proseguito peggio, per via di un impatto mentale sbagliato con la partita, con le polveri bagnatissime al tiro e al cospetto di un avversario assai motivato e che non sbagliava nulla. Quando una partita inizia così e prosegue così anche nel secondo tempo, e sprofondi addirittura a meno 14, la partita non la vinci. A meno che non sei davvero forte, anche mentalmente, e non ha qualcosa dentro di speciale da tirare fuori proprio quando tutti gli altri avrebbero alzato bandiera bianca.

Ed è proprio questo che è avvenuto sabato. Coach Ceriscioli ha spronato i suoi come solo lui sa fare. Non si dovevano scoraggiare, nulla era ancora perduto, ed era ora di iniziare a fare in campo quello che i suoi giocatori sanno e conoscono a memoria. E così capitan Tanghe e compagni hanno fatto, ricucendo pazientemente il punteggio, azione dopo azione, e smantellando possesso dopo possesso l’entusiasmo di un Giulianova che ha dimostrato di essere comunque pronta per dei play off promettono davvero grande spettacolo.

Il recupero di Ghione

Uno dei dati positivi del match contro Giulianova è stato il recupero del centrone neroverde. Assente da due gare per via di un antipatico infortunio al pollice della mano destra, enrico Ghione è tornato a fare a sportellate sotto canestro. Una recupero troppo importante per la formazione di coach Ceriscioli. 

13^ GIORNATA – I RISULTATI

S. Stefano UBI Banca – DECO Group Amicacci Giulianova 80 a 74

Santa Lucia Roma – GSD Porto Torres 87 a 37

Pol. Nordest Castelvecchio – UnipolSai Briantea 84 Cantù 82 a 44

SBS Montello - Cimberio HS Varese 50 a 59

13^ GIORNATA – LA CLASSIFICA

 24 punti: S: Stefano UBI Banca

22 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù

20 punti: Santa Lucia Roma

18 punti: DECO Group Amicacci Giulianova

8 punti: Cimberio HS Varese

6 punti: GSD Porto Torres

4 punti: Pol. Nordest Castelvecchii

2 punti: SBS Montello 

Ricordiamo che tutte le partite della S.Stefano – Ubi Banca con i commenti, le interviste del post partita e la fotogallery sono visibili su: www.twinssebastiani.it