Le problematiche indotte dalla B.P.C.O. possono essere interrotte o rallentate con la prevenzione, con una adeguata terapia farmacologica e in casi avanzati con la ossigenoterapia e la ventilazione meccanica non invasiva, nell’ambito di un intervento multidisciplinare e multiprofessionale.

La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (B.P.C.O.), malattia ampiamente prevedibile e trattabile, ma non guaribile, e l’Insufficienza Respiratoria, naturale evoluzione della BPCO, rappresentano la quarta causa di morte con un crescente trend di morbilità e mortalità. L’evoluzione della BPCO è lenta e progressiva e soprattutto irreversibile. La perdita di efficacia e il decadimento progressivo dei muscoli respiratori, associate alla ostruzione bronchiale e alla iperdistensione polmonare, diminuiscono la tolleranza all’esercizio fisico e contribuiscono all’inattività con conseguente isolamento sociale e depressione.
Queste problematiche possono essere interrotte o rallentate con la prevenzione, con una adeguata terapia farmacologica e in casi avanzati con la ossigenoterapia e la ventilazione meccanica non invasiva, nell’ambito di un intervento multidisciplinare e multiprofessionale. In tale ottica la riabilitazione respiratoria gioca un ruolo di rilievo per il paziente affetto da malattie respiratorie croniche, migliorando la respirazione, riducendo la dispnea, ed incrementando l’attività motoria, con beneficio in termini di maggior autonomia nelle attività di vita quotidiana, e di maggior benessere globale della persona.

ResponsabilI scientificI
Marcello Ugolini, Specialista Pneumologo, Collaboratore Istituto di Riabilitazione S.Stefano, Macerata Feltria (PU)
Paolo Lazzari, Direttore Centro Macerata Feltria c/o Ospedale C. Belli, Istituto di Riabilitazione S.Stefano, Macerata Feltria ( PU)
Gianfranco Maria Beghi, Direttore U.O. Riabilitazione Specialistica Pneumologica e U.O. Riabilitazione Generale Geriatrica P.O. “Carlo Mira”, Casorate Primo A.S.S.T. di Pavia (PV)

Relatori e moderatori
Angelo Aucello, Gianfranco Maria Beghi, Piero Candoli, Stefano De Luca, Giulia Fidecicchi, Fabio Fondi, Geriatra, Gabriele Frausini, Paolo Lazzari, Paolo Luccarelli, Francesca Marchesani, Riccardo Pela, Marina Simoncelli, Alberto Tubaldi, Marcello Ugolini, Virna Verzolini

Destinatari
Il Convegno è rivolto a:

  • Medici (Medicina Generale, Medicina Interna, Geriatria, Malattie Apparato Respiratorio, Medicina Fisica e Riabilitazione)
  • Infermieri
  • Fisioterapisti

L’evento rilascerà n. 6 crediti ECM alle professioni sanitarie sopra indicate.

Obiettivo formativo
Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza, profili di cura.

Modalità di iscrizione
La partecipazione è gratuita.
Il Convegno è aperto ad un massimo di 100 partecipanti.
La domanda di iscrizione potrà essere presentata online attraverso il sito Santo Stefano utilizzando il link a fondo pagina oppure inviandola tramite fax o posta elettronica alla Segreteria Organizzativa entro il 01/10/2017. Ad iscrizione avvenuta, la Segreteria invierà un messaggio di conferma per email.
Essendo l’evento a numero chiuso, le richieste di partecipazione saranno prese in considerazione in base all’ordine di arrivo.

Scarica la brochure informativa con scheda di iscrizione

Iscrizione online

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Servizio Formazione
KOS Care s.r.l. - Istituto di Riabilitazione S.Stefano
Provider ECM n. 3740
Via Aprutina, 194 - 62018 Porto Potenza Picena (MC)
Tel. 0733 689400 - fax 0733 689403
e-mail: formazione@sstefano.it
formazione.sstefano.it